Le Opere oggi

Le Opere oggi

Case Per Anziani Madonna dell’Arco

 

CASA ALBERGO

La struttura ha la finalità di migliorare la qualità della vita dell’anziano e di favorirne l’integrazione sociale tutelando la dignità, la personalità e le aspirazioni dell’ospite, salvaguardando i diritti di tutela e difesa della vita e della salute.

La Casa Albergo per Anziani eroga prevalentemente servizi socio-assistenziali a persone ultrasessantacinquenni che non necessitano di prestazioni assistenziali complesse e che per loro scelta, per solitudine, per senilità o altri motivi, preferiscono avere servizi collettivi in grado di offrire garanzie di protezione nell’arco della giornata.

Per ciascun ospite viene formulato un Progetto personalizzato di assistenza in cui sono definite le attività da svolgere, volte al raggiungimento di una condizione di benessere globale. Il Progetto viene redatto dall’equipe degli operatori della Casa Albergo: assistente Sociale, psicologa e animatori.

Mensilmente l’equipe stila una programmazione di attività socializzanti in base alle abilità degli ospiti e ai loro interessi.

La cura e l’attenzione per i nostri ospiti viene concretizzata prendendoci carico dell’assistito e della sua Famiglia, con l’attività di operatori attenti ad ogni bisogno anche inespresso. La Casa Albergo per Anziani ha come obiettivo quello di fornire un’assistenza qualificata e a misura d’uomo. L’attenzione all’ospite e l’umanizzazione nelle relazioni denotano il rispetto dei suoi diritti. L’impegno di tutti coloro che vi operano è teso a realizzare questo continuo processo di miglioramento nella qualità dell’assistenza.

La struttura è dotata di camere da letto singole. Gli alloggi sono sufficientemente spaziosi, tali da permettere all’ospite di accudire la propria persona e trascorrere il tempo libero al suo interno. Ogni camera da letto è dotata di un locale per i servizi igienici.

È presente pure una postazione computer con collegamento internet a disposizione degli utenti. La Casa Albergo assicura una continuità di servizio 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno.

All’interno vi è una comunità di Suore Domenicane della Congregazione di Madonna dell’Arco che garantisce agli utenti l’assistenza religiosa e spirituale.

Qualora richiesto, viene comunque favorita la presenza di diversi assistenti religiosi a seconda della confessione religiosa degli Ospiti.

 

 

RSA MADONNA DELL’ARCO: RESIDENZA SANITARIA ASSISTITA

La “R.S.A. Madonna dell’Arco” è una Residenza Sanitaria Assistenziale (R.S.A.) a medio livello, gestita dall’Ente Religioso “Convento Madonna dell’Arco”, finalizzata a fornire ospitalità, prestazioni assistenziali, di inserimento sociale, nonché di prevenzione dell’aggravamento del danno funzionale per patologie croniche nei confronti di persone anziane non autosufficienti.

Gli ospiti della “R.S.A. Madonna dell’Arco” sono persone anziane, ultrasessantacinquenni e non autosufficienti, che non neces­sitano di assistenza ospedaliera, domiciliare o di ricovero nei centri di riabilitazione (ex art. 26 legge 833 del 23/12/1978).

La struttura, posizionata alle pendici del Monte Somma, si svi­luppa su 3 piani e non presenta barriere architettoniche.

La “R.S.A. Madonna dell’Arco” è autorizzata all’esercizio quale Residenza Sanitaria Assistenziale con una recettività di 60 posti letto riservati ad ospiti non autosufficienti che necessitano di un medio livello assistenziale ed organizzati, nel rispetto della normativa di riferimento, in nuclei da 20 posti ciascuno. Ogni nucleo è dotato di servizi assistenziali autonomi. La “R.S.A. Madonna dell’Arco” è accreditata presso il S.S.R. per 20 posti letto. Durante il periodo di permanenza dell’ospite all’interno della RSA, gli operatori professionali provvedono ad attuare il piano assistenziale e riabili­tativo definito con i medici. Presso la “R.S.A. Madonna dell’Arco” sono garantite tutte le prestazioni che concorrono al mantenimento delle capacità residue degli ospiti ovvero al recupero dell’autonomia in relazione alla loro patologia al fine di raggiungere e mantenere il miglior livello possibile di qualità di vita. Il personale sanitario e non sanitario della “R.S.A. Madonna dell’Arco” è conforme alle indica­zioni di cui alla D.G.R.C. 2006 del 05/11/2004 e successive modifiche.

Nella formulazione della pianta organica, strutturata nell’arco delle 24 ore giornaliere, è stata utilizzata la possibilità di articolare par­ticolari categorie di personale (infermieri, fisioterapisti, terapisti occupazionali, animatori di comunità, assistente sociale, psicologi e operatori OSA e OSS), in rapporto alle esigenze prevalenti degli ospiti ed in relazione della specifica connotazione della struttura e/o del nucleo di riferimento, oltre al personale amministrativo e per i servizi alberghieri.

  • Il personale infermieristico garantisce tutti gli aspetti relativi all’assistenza infermieristica, all’ospitalità degli utenti ed alla pulizia degli ambienti di degenza tramite il proprio personale.
  • I terapisti della riabilitazione qualificati provvedono, su prescrizioni mediche, a tutte le azioni necessarie per la conservazione dello stato fisico.
  • L’assistente sociale garantisce attenzione per tutte le esigenze non strettamente sanitarie e in particolare per il mantenimento dei rapporti sociali tra l’ospite, la sua famiglia, la rete amicale e la comunità territoriale di appartenenza; tutto ciò avviene attraverso periodici incontri con familiari ed amici, utilizzando anche il contributo delle associazioni di volontariato, attività ludiche, prestazioni di aiuto personale e di assistenza tutelare.
  • Gli psicologi svolgono la loro attività professionale per gli ospiti e a sostegno dei loro familiari.
  • Il terapista occupazionale, professione sanitaria della riabilitazione, promuove la salute e il benessere attraverso l’occupazione, ilfare e le molteplici attività della vita quotidiana, attraverso un intervento individuale o di gruppo, con lo scopo di aiutarne l’adattamento fisico, psicologico o sociale, per migliorarne globalmente la qualità di vita pur nella disabilità.
  • Gli animatori di comunità operano secondo la programmazione delle attività socializzanti coordinati dall’assistente sociale.
  • Gli operatori OSS e OSA garantiscono l’assistenza alla persona e ai luoghi.
  • Il Direttore sanitario
  • Il Personale amministrativo

 

Presso la “R.S.A. Madonna dell’Arco” sono garantite tutte le prestazioni che concorrono al mantenimento delle capacità residue degli ospiti ovvero al recupero dell’autonomia in relazione alla loro patologia al fine di raggiungere e mantenere il miglior livello possibile di qualità di vita. Viene garantita, quindi, la possibilità di effettuare terapie occupazionali, di riattivazione e di mantenimento.

La comunità delle Suore Domenicane della Congregazione di Madonna dell’Arco, che vive presso la Casa Albergo, garantisce agli utenti l’assistenza religiosa e spirituale.

Qualora richiesto, viene comunque favorita anche la presenza di diversi assistenti religiosi a seconda della confessione religiosa degli ospiti.

 

 

Sono attività comuni alle due Case per Anziani:

Clown terapy, attività di stimolazione cognitiva, laboratorio di cucina, attività motoria, attività giro camere, laboratorio musicale, laboratorio sensoriale, laboratorio di creatività, cineforum, feste di compleanno e onomastico, musicoterapia, gite e uscite esterne.

 

 

Caritas Arco

Dal 2014 la Parrocchia di Madonna dell’Arco ha istituito il servizio Caritas parrocchiale per l’aiuto ai più bisognosi.

L’opera consiste nella distribuzione di beni di prima necessità alle famiglie in difficoltà, assistenza ai poveri di strada e alle ragazze ridotte in schiavitù, assistenza alle donne che subiscono violenza, distribuzione pasti ai poveri di strada e presso la mensa.

Dal 2014 ad oggi sono circa settanta le famiglie che mensilmente ricevono beni di prima necessità grazie ai viveri del “Banco delle Opere di Carità di Caserta” e alla generosità dei numerosi fedeli. Soprattutto nei Tempi di Avvento e Quaresima e in occasione dei 15 Grandi Lunedì i fedeli portano infatti all’altare beni di prima necessità da distribuire ai più bisognosi mediante il servizio della Caritas parrocchiale.

Il 18 aprile di quest’anno, grazie alla sensibilità dei fedeli e con i proventi della Sagra della Castagna, della Sagra del Dolce e del 5×1000, sono stati inaugurati i locali della Mensa.

Essa ha trovato posto presso la Sala del Pellegrino ed ha una capienza di 120 posti, con una cucina attrezzata che permette di preparare i pasti in loco da distribuire all’esterno ai più bisognosi o da consumare in un clima di serenità e accoglienza presso la Sala del Pellegrino.

Il 29 settembre, memoria di San Michele Arcangelo, la mensa Caritas Arco ha iniziato dunque la sua attività a pieno regime.